Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DMSC Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica

PANVIR.NET

 

PANVIR.NET
SVILUPPO PRECLINICO DI AGENTI PANVIRALI INNOVATIVI ALL’INTERNO DI UN NETWORK REGIONALE SPECIALIZZATO

 

Università degli Studi di Firenze Dipartimento Medicina Sperimentale e Clinica,

Progetto co-finanziato nel quadro del POR FESR Toscana 2014-2020

Azione 1.1.5 sub-azione a1

Bando 2 “Progetti di ricerca e sviluppo delle MPMI”

 

Responsabile scientifico per il Dipartimento: Dott. Simone Giannecchini 

Sostegno finanziario ricevuto dall’Unione   672 708,97 €

Partner

1)  LEAD DISCOVERY SIENA SRL ("LDS" – Soggetto Capofila)            

2) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE - DIPARTIMENTO DI MEDICINA SPERIMENTALE E CLINICA - ("UNIFI")

3) VISMEDERI RESEARCH SRL ("VISMEDERI RES")

4) ACCURANGE SRL ("ACCURANGE")

5) PHARMACEUTICAL DEVELOPMENT AND SERVICES SRL ("PHARMAD&S")

6) UNIVERSITÀ DI PISA - DIPARTIMENTO DI RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN

 MEDICINA E CHIRURGIA ("UNIPI")

7) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA ("UNISI")

 

Risultati attesi: Identificazione di almeno un candidato preclinico innovativo per il trattamento di malattie virali. Definizione di test e procedure necessarie allo sviluppo di nuovi farmaci antivirali all’interno di un network regionale specializzato.

 

Obiettivi: Sviluppo di nuove terapie basate su agenti antivirali ad ampio spettro contro virus che sono causa di focolai con possibile andamento epidemico o pandemico, all’interno di un network pubblico-privato localizzato in Toscana in grado di supportare e guidare il percorso di sviluppo di farmaci antivirali.

 

Descrizione: Recenti cambiamenti demografici e climatici hanno portato ad una maggiore diffusione di arbovirus quali Dengue, Chikungunya, Zika, West Nile, e nuovi sottotipi di virus influenzali, e ad un accresciuto rischio di nuove infezioni o di riattivazione di quelle persistenti, tra cui le infezioni erpetiche da citomegalovirus, Epstein-Barr, herpes simplex tipo -1 e -2 e varicella-zoster. Farmaci antivirali ad ampio spettro che bersagliano componenti comuni a più virus, rappresentano una strategia innovativa per contrastare infezioni virali per le quali non esistono farmaci specifici e limitare la selezione di varianti virali resistenti.

      Loghi

 

 

 

 
ultimo aggiornamento: 27-Set-2018
Unifi Home Page

Inizio pagina